Poste investimento – Il Trading BancoPosta

0
539

Il trading online di BancoPosta, le opinioni per il 2017, chiarire dubbi sul Forex rispetto a Poste Italiane

Poste Investimento

Poste investimento tramite il Trading online. Cosa fa questa azienda?

Poste Italiane mette a disposizione della sua clientela una piattaforma relativa al trading attraverso la quale si può investire sia nel mercato primario, sia in quello secondario.

Poste Italiane è da poco approdata in Borsa e con le sue azioni oggi rende disponibile lo strumento dal nome: BancoPosta Trading online il cui acronimo (relativo al Trading On Line) è TOL.

A seguire nel post e dopo questa breve presentazione del prodotto, si andrà a capire il funzionamento dello strumento che l’azienda Poste Italiane mette a disposizione degli investitori che intendono fare Trading online attraverso quest’ultimo.

Poste investimento, il funzionamento del Trading online di Poste Italiane

Tramite lo strumento messo in piedi da Poste Italiane è possibile scegliere i propri asset che saranno validi in entrambi i mercati, quello Primario e quello Secondario.

Il TOL BancoPosta ha come detto due mercati, a seguire si entrerà nei particolari di entrambi.

Partendo dal Mercato Primario, questo comprende una serie di strumenti finanziari emessi da poco e quindi nuovi tra i quali si trovano:

  • nuovi titoli di Stato
  • nuove obbligazioni questi sono BancoPosta e anche di terze aziende
  • IPO azionarie
  • certificati
  • Fondi immobiliari


Per quanto attiene invece al Mercato Secondario, questo include una serie di strumenti finanziari che venivano in passato emessi e che attualmente sono quotati, a seguire un elenco degli stessi:

  • azioni italiane, come ENI e Saipem
  • azioni estere
  • obbligazioni italiane
  • obbligazioni estere
  • titoli di stato
  • ETF, ETC, ETN
  • Certificates e Covered Warrant


Se si osserva bene si può notare che è esclusa la possibilità di fare trading sul mercato delle valute, ne consegue che con il Mercato di Poste Italiane non esiste il Forex, ne la possibilità di effettuarlo.

Poste investimento costo del Trading

Per quanto attiene i costi e la possibilità di scelta del cliente, va detto che attraverso il Trading BancoPosta è possibile optare per due profili di investitore, uno base che è gratuito e l’altro avanzato che ha un costo periodico di 2 € al mese.

Vediamo nel merito i due profili.

Per il base vanno pagate delle commissioni variabili dello 0,18% sull’importo delle operazioni eseguite, con alcuni massimi:

  • fino a 10 ordini eseguiti, max 18 €
  • da 11 a 30 ordini eseguiti, max 12 €
  • più di 30 ordini eseguiti, max 8 €


Mentre chi sceglie di operare con il profilo avanzato ha l’opportunità di scegliere tra le commissioni variabili che riprendono le stesse percentuali esposte sopra, oppure optare per le commissioni fisse:

  • fino a 10 ordini eseguiti, 10 €
  • da 11 a 30 ordini eseguiti, 8 €
  • più di 30 ordini eseguiti, 6 €

Iniziare ad investire con Poste Italiane

Per iniziare ad investire attraverso Poste Italiane occorre avere un Conto Corrente Banco Posta e solo dopo aver attivato i servizi di Banco Posta online si può iniziare ad investire. Altrimenti se non si è interessati ad attivare tali servizi occorre avere un C/c Banco Posta Click.

Successivamente a questo passaggio dovrete sottoscrivere un contratto d’investimento.

Infine occorre che abbiate un Deposito Titoli.

Maggiori informazioni su tale tipologia di investimento sono reperibili sul sito bancopostaclick.it

 

 

 

(Visited 51 times, 1 visits today)