Prestiti online tra privati: funzionamento e vantaggi

0
546

Al giorno d’oggi, i prestiti online tra privati rappresentano un’interessante alternativa ai tradizionali finanziamenti richiedibili in banca. Se hai la necessità di avere una liquidità extra utile per realizzare un tuo progetto, effettuare una comparazione di prestiti online potrebbe aiutarti a farti un’idea sui costi e i tassi di interesse offerti rispettivamente da istituti di credito con filiali fisiche e non.

In particolare, oggi vorremmo concentrare la tua attenzione proprio su quella tipologia di credito richiedibile on line tra privati. Stiamo parlando di una forma di finanziamento che sta cominciando a prendere piede anche in Italia e che va sotto il nome di Social Lending o di prestiti peer-to-peer.

Al momento le piattaforme abilitate e controllate dalla Banca d’Italia a svolgere questa attività creditizia via web sono ancora poche, nonostante offrano delle soluzioni particolarmente interessanti in materia di prestiti personali. La diffusione del fenomeno sul territorio italiano è iniziata da poco e non si prevede il boom in tempo brevissimi, ma sicuramente ci troviamo di fronte ad una soluzione che rappresenta il futuro nell’ambito del mercato dei prestiti.

Come chiedere un prestito online tra privati

Se hai intenzione di richiedere un prestito online tra privati, come prima cosa dovrai  inviare la tua richiesta alla piattaforma di Social Lending. Per farlo sarà necessario effettuare la registrazione al portale web e comunicare tutta una serie di informazioni:

  • i tuoi dati personali;
  • il tuo indirizzo di residenza;
  • la tua attività lavorativa;
  • la tua situazione reddituale.

In particolare, le informazioni economiche/reddittuali serviranno al portale peer-to-peer come forma di garanzia a fronte dell’estinzione del debito e quindi del pagamento delle rate mensili previste dal piano di ammortamento. Questi dati potranno poi essere incrociati con quelli forniti dalle banche dati private e dalla Centrale dei Rischi che raccolgono i nominativi dei debitori inadempienti o ritardatari, i cosiddetti cattivi pagatori.

In seguito a questa valutazione, a ogni potenziale richiedente viene assegnato un “rating”, ovvero un giudizio legato all’affidabilità finanziaria: più elevato sarà il punteggio, più alte saranno le possibilità di ottenere il prestito personale.

Prestiti tra privati: quali vantaggi offrono?

Una volta chiarito come funzionano i prestiti online tra privati, occupiamoci di capire quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei finanziamenti peer-to-peer. Innanzitutto, il principale motivo per cui viene richiesto un prestito privato è il tasso di interesse conveniente. Questo è dovuto al fatto che le piattaforme di Social Lending, a differenza dei classici istituti di credito con sedi fisiche, devono affrontare costi di gestione inferiori poiché operano esclusivamente online e non prevedono quindi alcun costo aggiuntivo di intermediazione.

In secondo luogo una volta inviata la richiesta, i prestiti peer-to-peer prevedono un iter burocratico più veloce grazie al fatto che tutti i procedimenti vengono effettuati su internet. Meno carta, processi più rapidi e snelli.

In conclusione, i prestiti online tra privati si possono rivelare particolarmente vantaggiosi soprattutto per chi raggiunge un alto rating riuscendo così ad ottenere condizioni anche molto più favorevoli rispetto a quelle offerte da un tradizionale istituto di credito.

(Visited 52 times, 1 visits today)