Detrazioni fiscali, i bonus del 2016

0
451

Molti non sono a conoscenza del fatto che è possibile beneficiare di diversi bonus fiscali che possono far risparmiare una buona parte di soldi investiti, purché questi vengano utilizzati per delle finalità precise.

Potrebbe sembrare una limitazione ma, invece, è decisamente un vantaggio, perché è possibile usufruire di detrazioni fiscali in quasi tutti i settori, di seguito andremo a conoscere i bonus 2016 più utili.

Bonus ristrutturazioni 2016: con questo tipo di bonus è possibile avere una detrazione fiscale del 50% su interventi mirati alla prevenzione del rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi. Si possono avere rimborsi in caso di lavori di apposizioni di vetri antisfondamento, casseforti a muro, porte blindate, ect…

Bonus prestazioni professionali 2016: con questo bonus è possibile ottenere il 50% del rimborso per le prestazioni professionali, per l’acquisto di materiali e le spese per sopralluoghi o perizie.

Bonus acquisto mobili all’estero 2016: è possibile avere una detrazione del 50% acquistando mobili nuovi all’estero, occorre la documentazione necessaria, ovvero, ricevuta di avvenuta transazione e la fattura della spesa.

Bonus spese tecnologie robotiche e disabilità: nel bonus ristrutturazioni fanno parte anche le spese sostenute per dotare l’immobile delle tecnologie robotiche che permettono di migliorare la qualità di vita di persone con disabilità fisiche e motorie. La detrazione è del 50%.

Bonus interventi sismici 2016: si tratta di una detrazione del 65% per le spese sostenute dal 4 agosto 2013 relative a interventi antisismici su prime case ed edifici abitati in zone pericolose o a rischio terremoti.

Bonus valore storico dell’immobile 2016: se si è in possesso di un immobile di valore storico o artistico e si vuole adeguarlo ai tempi, è possibile godere di una detrazione del 50%.

Bonus arredi 2016: la detrazione può essere ottenuta per materassi, lampade, lampadari, mobili nuovi fatti a mano su misura, letti, armadi, librerie, cassettiere, tavoli, scrivanie, sedie, divani, poltrone, comodini, cucine, arredo bagno e arredo esterno, mentre sono escluse tende, porte o arredo antico o usato.

Bonus acquisto condizionatori 2016: in questo caso la detrazione viene restituita in dieci rate annuali, ma l’acquisto del condizionatore deve essere accertato, quindi bisogna pagare con un metodo tracciabile, quindi, bonifico, vaglia postale, carte di credito e di debito.

Bonus acquisto tende da sole 2016: è prevista una detrazione del 65% per l’acquisto o per la posa in opera di tende da sole; l’agevolazione fiscale è di massimo 60.000 euro.

Bonus bebè 2016: si tratta di un assegno di 960 euro annui e valgono per un massimo di 3 anni, si può richiedere nel periodo che va dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2017 e ne possono fare richiesta tutte le famiglie con un figlio nato in questo periodo indicato che hanno un reddito inferiore ai 25.000 euro, inoltre, sono previste agevolazioni maggiori a quelle che non raggiungono i 7.000 euro di reddito, il cui importo è raddoppiato per un totale di 1920 euro all’anno.

(Visited 46 times, 1 visits today)