Codici Tributo: Tutti i codici più usati nell’ F24 e guida

0
755

La compilazione del Modello Unificato F24 presuppone la conoscenza di specifici codici tributo. Sono in particolare codici numerici, costituiti da 4 cifre, che indicano precisamente il tipo di tributo che si sta per saldare. Precisiamo che in caso di pagamento di importi che riguardano interessi o sanzioni il codice varia.

Il modello F24 è aperto, quindi in teoria il singolo contribuente può inserire i codici tributo che preferisce. In realtà ogni singolo codice deve essere utilizzato in modo perfettamente esatto, pena l’errore nel versamento.

Prima di compilare il modulo è quindi fondamentale andare a verificare il codice tributo corretto, altrimenti si potrebbe incappare in un accertamento con conseguente sanzione. Infatti il contribuente che versa in modo errato quanto dovuto con un codice tributo non preciso o del tutto incorretto, può richiedere il rimborso di quanto versato, ma si trova con un tributo del tutto omesso., che andrà quindi nuovamente pagato.

Come compilare il modello F24

Questo modulo ha la praticità di poter essere utilizzato per pagare un’ampia quantità di tributi diversi, a vari enti dello Stato ma anche ai Comuni, all’INAIL e così via. Proprio questa sua caratteristica di praticità è anche il principale problema per il contribuente.

Durante la compilazione ci si trova infatti a dover inserire in modo perfetto alcuni dati, tra cui quelli identificativi del contribuente stesso, di facile reperimento. Nelle varie sezioni che si riferiscono agli enti cui versare quanto dovuto si devono anche inserire i cosiddetti codici tributo, che vanno verificati di caso in caso per ogni specifica tassazione, contributo, interesse o altro tipo di versamento da effettuare.

Quali sono i codici tributo

I codici tributo sono numerosissimi, la maggior parte di essi si riferisce a tributi da saldare all’Erario. Non mancano comunque anche i codici da utilizzare per saldare tributi alle Regioni o ai Comuni, così come specifici codici per tributi particolari, da utilizzare solo in specifiche situazioni.

Anche per questo l’Agenzia delle Entrate ha predisposto apposite tabelle che riportano tutti i codici tributo esistenti e il caso specifico in cui è necessario utilizzarli, cosa che semplifica di molto la compilazione del modulo per il pagamento.

Altri codici

Oltre ai codici tributo sul modello F24 è necessario in alcune sezioni utilizzare ulteriori codici identificativi. Ad esempio quelli che riguardano specifici enti, come le Regioni o i singoli Comuni. In questi casi i codici sono numerici o alfanumerici e la loro lunghezza può essere anche di una singola cifra, mentre i codici tributo sono sempre numerici e di 4 cifre.

Anche questi vanno indicati in modo corretto, altrimenti si rischia l’omesso pagamento e ci si trova nella necessità di richiedere la restituzione di quanto versato in modo errato.

Ovviamente ci sono dei codici che vanno utilizzati solo in particolari situazioni, altri invece vengono sfruttati praticamente da tutti i contribuenti. Si pensi ad esempio ai codici che riguardano la TASI o l’IRPEF, che riguardano chi possiede o vive in un’abitazione e chiunque abbia un qualsiasi tipo di lavoro, anche autonomo, o chi è pensionato.

f24

Codici tributo ricorrenti

Nonostante esistano decine di codici tributo diversi, nella maggior parte dei casi il contribuente si troverà ad utilizzarne solo alcuni, di solito quelli che corrispondono ai pagamenti di specifici tributi che quasi tutti si trovano a dover saldare, come ad esempio l’IRPEF o le addizionali comunali.

Riassumiamo nella seguente tabella questi codici, tra i quali è possibile trovare quelli che più spesso sono necessari per il saldo di tributi che potremmo indicare come molto comuni.

 

 

IRPEF

Interessi sul ravvedimento IRPEF

1989

saldo

4001

acconto prima rata

4033

acconto seconda rata o unica soluzione

4034

Sanzione pecuniaria IRPEF

8901

 

Addizionale comunale IRPEF

Interessi sul ravvedimento addizionale comunale IRPEF

1998

Autotassazione acconto

3843

Autotassazione saldo

3844

Interessi pagamento dilazionato

3857

Sanzione

8926

 

ICI

Interessi

3906

Sanzioni

3907

abitazione principale

3940

terreni agricoli

3941

aree fabbricabili

3942

per tutti gli altri fabbricati

3943

 

IMU

abitazione principale Comune

3912

fabbricati ad uso strumentale Comune

3913

terreni Comune

3914

terreni Stato

3915

Aree fabbricabili Comune

3916

Aree fabbricabili Stato

3917

Per tutti gli altri fabbricati Comune

3918

Per tutti gli altri fabbricati Stato

3919

Interessi da accertamento Comune

3923

Sanzioni da accertamento Comune

3924

Immobili ad uso produttivo gruppo catastale D Stato

3925

Immobili ad uso produttivo gruppo catastale D incremento Comune

3930

Tarsu

Tariffa gestione rifiuti urbani

3920

Tariffa gestione rifiuti urbani interessi

3921

Tariffa gestione rifiuti urbani sanzioni

3922

Tosap/cosap

Occupazione permanente spazi ed aree pubbliche

3931

Occupazione temporanea spazi ed aree pubbliche

3932

Interessi

3933

Sanzioni

3934

 

Interessi pagamenti rateali

Pagamento dilazionato modello di versamento unitario

1668

Pagamento dilazionato tributi regionali

3801

 

Addizionale regionale IRPEF

Interessi ravvedimento addizionale regionale IRPEF

1994

Addizionale regionale IRPEF

3801

Sanzione addizionale Regionale IRPEF

8902

 

Tares

Tassa sui rifiuti

3944

Tassa sui rifiuti interessi

3945

Tassa sui rifiuti sanzioni

3946

Tariffa rifiuti

3950

Tariffa rifiuti interessi

3951

Tariffa rifiuti sanzioni

3952

Maggiorazione

3955

Maggiorazione interessi

3956

Maggiorazione sanzioni

3957

Tasi

Abitazione principale e pertinenze

3958

Fabbricati rurali ad uso strumentale

3959

Aree fabbricabili

3960

Per altri fabbricati

3961

Interessi

3962

Sanzioni

3963

 

 

Altri codici tributo