Ottenere un prestito online: cosa c’è da sapere

Capita spesso di dover far fronte a spese improvvise oppure avere la necessità di una certa somma di denaro per l’acquisto di una nuova auto, la ristrutturazione della casa che si rimandava da tempo o altri acquisti che non si possono più rimandare.

In questi casi si può ricorrere al prestito personale, formula che permette dia vere a disposizione la liquidità necessaria senza dover giustificare la spesa all’istituto di credito come invece è obbligatorio con mutui e finanziamenti.

Il ricorso al prestito personale, negli ultimi anni, si è diffuso sempre di più anche per poter disporre di piccole somme da rimborsare nel giro di poco tempo, fondi destinati alla copertura di spese quotidiane come l’acquisto di arredamenti o di nuovi elettrodomestici o la prenotazione di un viaggio o di una vacanza.

Il gran numero di richieste è andato di pari passo con la facilità con la quale si può accedere a queste forme di finanziamento, con diversi istituti di credito e finanziarie che permettono di inoltrare richieste anche via internet e valutare con calma tutte le condizioni come nel caso della ricerca dei migliori prestiti online su Facile.it.

Come si fa a richiedere un prestito online

Richiedere un prestito personale online è molto facile perché è sufficiente scegliere tra le offerte standard (5.000, 10.000 o 20.000 euro) proposte dai migliori istituti di credito, oppure decidere di ottenere dei preventivi personalizzati nel caso si abbia in mente una cifra diversa da quelle indicate. In pochissimi istanti il comparatore online simulerà le proposte di prestito personale dei vari soggetti, dopodiché di potrà procedere a scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

Come scegliere il miglior prestito

In fase di valutazione del prestito, per scegliere quello migliore e con le condizioni più vantaggiose, occorre tener presente diversi aspetti e variabili. Quelle principali, almeno in fase di valutazione online anche se quelle principali sono rappresentate da due valori che hanno un ruolo fondamentale: il Tan e il Taeg.

  • Il Tan (tasso di interesse nominale) è il tasso di interesse applicato all’importo lordo del finanziamento. Il Tan viene espresso in percentuale su base annua e viene utilizzato per il calcolo della quota di interessi che il sottoscrittore dovrà corrispondere all’istituto di credito, oltre alla quota capitale.
  • Il Taeg (Tasso annuo effettivo globale), invece, indica quanto il prestito costerà effettivamente al debitore, perché comprende gli oneri accessori e tutte le spese non incluse nella quota capitale ovvero spese di istruttoria, di apertura pratica, di incasso delle rate e assicurazione obbligatoria.

Requisiti per ottenere un prestito personale

Per ottenere un prestito personale, piccolo o grande che sia, anche online, bisogna comunque essere in possesso dei requisiti necessari per poterlo ottenere. Tuttavia, questo tipo di prestiti non sono caratterizzati dalla trafila burocratica tipica di mutui e finanziamenti più consistenti ma, anzi, sono veloci da ottenere.

Prima di concedere il prestito personale l’istituto di credito o la finanziaria valutano che colui che sta richiedendo il prestito sia in grado, almeno potenzialmente, di poter restituire la somma richiesta nei tempi stabiliti.

Quindi, i requisiti essenziali sono:

  • avere un’età compresa tra 18 e 70 anni (anche se alcune banche e finanziarie accettano richieste anche dagli over 70);
  • avere un reddito dimostrabile;
  • essere titolare di un conto corrente bancario.