I migliori prestiti online

0
818

A volte, a causa di imprevisti, si ha bisogno di un prestito urgente, la fretta potrebbe portare a commettere grossi sbagli e a scegliere un finanziamento per niente conveniente.

Per scegliere i migliori prestiti c’è bisogno di tempo, calma e informazioni relative ad alcuni aspetti tecnici come il tasso di interesse, l’affidabilità della finanziaria e tutti i diritti riguardanti l’assicurazione a protezione del credito o del rimborso in anticipo della somma.

La prima cosa da fare per trovare il prestito che fa al caso vostro è quello di non fermarsi alla prima offerta, ma andare alla ricerca di varie possibilità. L’ideale è recarsi presso diverse finanziarie e chiedere dei preventivi da poter comparare per scegliere la soluzione migliore.

I migliori prestiti online che offrono tassi di interesse molto bassi possono essere una scelta ancora più conveniente, ma anche in questo caso è bene visitare più siti e farsi un’idea generale prima di scegliere definitivamente.

L’urgenza del bisogno di liquidità, quindi, può portare a scegliere un finanziamento che nel tempo creerà ancora più problemi, quindi, il consiglio è quello di riflettere, valutare e cercare di evitare di indebitarsi ulteriormente.

Individuato il migliore prestito, bisogna valutare la proposta della banca o dell’istituto finanziario relativo alla rateizzazione, per cui è importantissimo leggere attentamente i documenti informativi su cui viene riportato tutto dettagliatamente.

I migliori prestiti, il tasso di interesse

L’aspetto più importante quando si deve scegliere un prestito è il tasso di interesse, sono due gli indicatori da osservare, il tan, ovvero il tasso di interesse puro con il quale la banca presta i soldi, e il taeg, il costo totale del finanziamento compreso di assicurazione, interessi, spese, ect…

Per individuare il prestito migliore bisogna guardare soprattutto al Taeg, infatti, più alta è la sua percentuale e più alto sarà il costo del finanziamento.

In caso di prestiti online è possibile comparare i vari tassi di interesse attraverso strumenti messi a disposizione degli utenti, mentre presso le banche o gli istituti di credito, vengono rilasciati fogli informativi.

 

Altro passaggio da fare è controllare l’affidabilità della Banca o dell’istituto di credito, per farlo basta consultare gli elenchi della Banca d’Italia e scoprire se hanno l’autorizzazione per lavorare nel nostro Paese.

L’assicurazione del prestito serve?

A causa della tanta disinformazione sull’argomento, molte banche e istituti finanziari propongono assicurazioni sul prestito senza che ce ne sia realmente bisogno.

L’assicurazione è obbligatoria in caso di cessione del quinto dello stipendio o della pensione, mentre negli altri casi è facoltativa, a meno che la banca non abbia dubbi sull’affidabilità del cliente e la metta come clausola per la concessione del prestito.

Non è obbligatorio accettare forzatamente la polizza assicurativa della banca, nel caso sia troppo esosa o non convenga, si hanno dieci giorni per rivolgersi altrove.

Rimborso anticipato

Il rimborso del capitale è sempre possibile, in quel caso si verserà la cifra ricevuta priva degli interessi, questo farà si che il cliente abbia un notevole risparmio.

Nel caso il capitale residuo da restituire superi i diecimila euro, la banca può chiedere una commissione massima dell’1% se manca oltre un anno all’estinzione, dello 0,5% se mancano meno di 12 mesi, mentre se il capitale è meno di diecimila euro, non sono previste commissioni.

I prestiti online sono affidabili?

Sono tante le persone che si affidano ai prestiti online, alcune vorrebbero farlo ma non sono sicure dell’affidabilità, in questo caso consigliamo di verificare sempre l’origine della società finanziaria, i tassi di interesse e le condizioni che applica al fine di tutelarsi e di non ritrovarsi finanziamenti svantaggiosi. In linea di massima però, i prestiti online sembrano essere più convenienti.