I migliori prestiti online

Sono molte oggi le banche e le finanziarie che propongono offerte per i migliori prestiti online. In pratica è possibile richiedere un prestito direttamente dalle pagine del sito di un istituto di credito, senza dover andare in filiale, senza dover attendere i tempi tecnici della burocrazia, in tempi brevissimi. In alcuni casi è possibile ottenere un bonifico con la liquidità richiesta in 24 o 48 ore.

Per scegliere i migliori prestiti online c’è bisogno di tempo, calma e informazioni relative ad alcuni aspetti tecnici. Conoscere il tasso di interesse, l’affidabilità della finanziaria e tutti i diritti riguardanti l’assicurazione a protezione del credito o del rimborso in anticipo della somma sono tutti elementi importanti per decidere se un prestito è veramente interessante.

La prima cosa da fare per trovare il prestito che fa al caso vostro è quello di non fermarsi alla prima offerta, ma andare alla ricerca di varie possibilità. L’ideale è verificare le proposte su numerosi siti, soprattutto quelli che consentono di ottenere un preventivo direttamente online.

Per poter fare una scelta oculata è però bene capire a fondo quali siano le caratteristiche più importanti per un prestito online.

I migliori prestiti, il tasso di interesse

L’aspetto più importante quando si deve scegliere un prestito è il tasso di interesse, sono due gli indicatori da osservare, il tan, ovvero il tasso di interesse puro con il quale la banca presta i soldi, e il taeg, il costo totale del finanziamento compreso di assicurazione, interessi, spese spese di gestione e così via.

Quando si considera l’effettivo costo che dovremo pagare per ottenere la liquidità di cui abbiamo bisogno è il TAEG. In sostanza il prestito personale che costa meno è quello con il TAEG più basso, e viceversa un TAEG elevato significa che si dovrà pagare di più per la liquidità ottenuta.

Non è oggi difficile conoscere il TAEG e il TAN di un qualsiasi tipo di finanziamento, visto che sono disponibili siti di comparazione delle offerte delle principali banche. Conviene ricordare che il preventivo che si ottiene quando si richiede un prestito online potrebbe essere solo “di massima”.
Questo significa che nel momento in cui si perfezionerà la richiesta di uno tra i migliori prestiti online alcuni particolari, soprattutto il tasso di interesse applicato, potrebbero variare leggermente.

Niente paura però, visto che nel momento in cui decideremo di richiedere effettivamente un prestito online ci verrà mostrato il foglio informativo, con specificate tutte le caratteristiche del finanziamento scelto.

In rete le offerte disponibili sono molte, non tutte però sono proposte da istituti di credito seri e affidabili. Anzi, capita di trovare proposte di quelli che dovrebbero essere indicati come veri e propri aguzzini.
Molto importante è quindi anche controllare l’affidabilità della Banca o dell’istituto di credito, per farlo basta consultare gli elenchi della Banca d’Italia e scoprire se hanno l’autorizzazione per lavorare nel nostro Paese.

Non solo tassi: altri elementi da verificare

Sicuramente il tasso di interesse praticato per un prestito online è un elemento importantissimo da valutare, così come le diverse condizioni proposte dalla banca o dalla finanziaria.
Ci sono poi delle altre caratteristiche su cui conviene ragionare, che possono portare a considerare l’offerta di un istituto di credito come uno tra i migliori prestiti online.
Ad esempio ci sono banche che permettono ai propri correntisti di ottenere interessanti sconti sulle singole rate del finanziamento, oppure sull’assicurazione stipulata presso un’agenzia di riferimento.
Molti clienti prediligono i prestiti che possono essere modificati nel tempo, ad esempio aumentando la rata o prolungando il periodo di ammortamento. Non sempre queste opzioni sono disponibili, è bene informarsi prima di firmare.

L’assicurazione del prestito serve?

A causa della tanta disinformazione sull’argomento, molte banche e istituti finanziari propongono assicurazioni sul prestito senza che ce ne sia realmente bisogno.

L’assicurazione è obbligatoria in caso di cessione del quinto dello stipendio o della pensione, mentre negli altri casi è facoltativa, a meno che la banca non abbia dubbi sull’affidabilità del cliente e la metta come clausola per la concessione del prestito.

Non è obbligatorio accettare forzatamente la polizza assicurativa della banca, nel caso sia troppo esosa o non convenga, si hanno dieci giorni per rivolgersi altrove.
L’assicurazione su un prestito consente di avere la possibilità di saldare le rate anche nel momento in cui si viene licenziati e quindi si perdono le principali entrate. Oppure ci sono anche assicurazioni che coprono un prestito nel caso in cui il contraente muoia, o anche rimanga infermo, consegnando la liquidità necessaria all’estinzione del prestito nelle mani degli eredi o di un beneficiario.

Sono tutti strumenti di cui si spera non si avrà bisogno, ma che si rivelano particolarmente utili nel caso in cui si accenda un mutuo di lunga durata, o comunque per periodi di ammortamento uguali o superiori ai 10 anni.

Rimborso anticipato

Il rimborso del capitale è sempre possibile, in quel caso si verserà la cifra ricevuta priva degli interessi, questo farà si che il cliente abbia un notevole risparmio. Fino ad alcuni anni fa gli istituti di credito potevano inserire nel contratto del prestito anche il pagamento di una penale in caso di rimborso anticipato.
Oggi questa clausola è praticamente fuori legge, anche se è possibile che ci siano delle piccole spese da sostenere per la chiusura anticipata della pratica. Prima di firmare un contratto di finanziamento è consigliabile verificare anche questo particolare.

Nel caso il capitale residuo da restituire superi i diecimila euro, la banca può chiedere una commissione massima dell’1% se manca oltre un anno all’estinzione, dello 0,5% se mancano meno di 12 mesi, mentre se il capitale è meno di diecimila euro, non sono previste commissioni.
Ci sono comunque istituti di credito che non chiedono nessun tipo di penale o di costo al cliente per l’estinzione anticipata per qualsiasi ammontare del capitale.

I prestiti online sono affidabili?

Oggi la maggior parte degli istituti di credito, anche quelli meno noti, propongono alcuni prodotti che riguardano il credito direttamente online. C’è ancora chi non si fida ma si tratta spesso di una generale sfiducia nei confronti dei nuovi strumenti, sempre più comodi e utili.
In ogni caso prima di firmare il contratto per un prestito è sempre bene verificare l’istituto di credito cui ci si sta rivolgendo, così come le condizioni proposte.
Se la società che ci propone la liquidità è poco nota o risulta implicata in questioni poco chiare, meglio rinunciare. Lo stesso dicasi nel caso in cui il contratto del prestito contiene elementi poco chiari, o addirittura nel caso in cui tale contratto non ci venga mostrato.

In linea di massima però gli istituti di credito che propongono prestiti online in Italia sono del tutto affidabili, ben noti e consolidati.
Sono numerose le banche e le finanziarie che permettono di fare il preventivo per un prestito online; per poi perfezionare la richiesta è necessario a volte recarsi in filiale. Se non ci si fida del sito internet la scelta di recarsi in filiale è consigliabile.