Cessione del quinto INPS pensione: come funziona e come effettuare la richiesta

La cessione del quinto INPS rivolta ai pensionati, è una forma di finanziamento che il pensionato INPS può sottoscrivere presso un istituto di credito aderente a questa iniziativa, e rimborsabile mediante addebito automatico e diretto che l’INPS effettuerà a titolo di trattenuta sul cedolino pensione erogato mensilmente. Il nome del prodotto si riferisce al fatto che, in ogni caso, il prelievo non può superare un quinto dell’importo mensile della pensione.

Vedi anche: Prestito 5.000 euro, quali sono le migliori offerte?

Cessione del quinto INPS, come funziona

Grazie alle innovazioni effettuate negli ultimi anni, oggi richiedere l’accesso alla cessione del quinto INPS è molto semplice: il pensionato dovrà recarsi presso la banca o la società finanziaria aderente, firmare la modulistica e attendere la delibera positiva. L’INPS verserà la quota stabilita alla banca, trattenendola direttamente dalla pensione. È stabilito, per legge, che il contratto sia regolato a tasso fisso e che non possa superare i 10 anni. Deve, inoltre, essere accompagnato da copertura assicurativa per il rischio di premorienza del titolare della prestazione previdenziale.

pensioneCessione del quinto INPS, chi può accedere

Possono accedere alla cessione del quinto INPS tutti i pensionati, con la sola eccezione dei titolari di:

  • pensioni e assegni sociali;
  • assegni mensili per l’assistenza ai pensionati per inabilità;
  • invalidità civili;
  • assegni di sostegno al reddito(VOCRED, VOCOOP, VOESO);
  • pensioni con contitolarità per la quota parte non di pertinenza del soggetto richiedente la cessione;
  • assegni al nucleo familiare;
  • prestazioni di esodo ex art. 4, commi da 1 a 7 – ter, della Legge n. 92/2012.

Cosa è la comunicazione di quota cedibile?

Un documento fondamentale per poter avere accesso alla cessione del quinto INPS è la comunicazione di quota cedibile, o comunicazione di cedibilità della pensione. Si tratta di un documento rilasciato dall’INPS, in cui viene indicato l’importo massimo della rata del prestito. La quota cedibile può essere richiesta direttamente dal pensionato presso gli uffici INPS di competenza o, in alternativa, presso le banche aderenti (le quali sono collegate telematicamente con gli archivi INPS, e possono dunque fungere da intermediare per l’ottenimento di questa informazione).

Vantaggi per il pensionato

Il ricorso alla cessione del quinto INPS ha tanti vantaggi per il pensionato, che potrà beneficiare della possibilità di ottenere una linea di credito a condizioni più vantaggiose di altre forme di finanziamento, e con modalità compatibili alla propria effettiva sostenibilità reddituale: la rata contrattualmente prevista non può infatti superare un quinto dell’importo della pensione.

risparmi pensioneIl contratto di cessione del quinto INPS è inoltre molto trasparente, visto e considerato che al suo interno saranno indicate tutte le spese che il pensionato ha sostenuto, sosterrà o potrebbe sostenere (si pensi alle spese di istruttoria, al premio assicurativo obbligatorio, agli interessi, ad altre commissioni, e così via).

Come saperne di più?

Per poterne sapere di più è sufficiente consultare la pagina dedicata al prodotto della cessione del quinto INPS, sul sito dell’istituto di previdenza. È inoltre possibile rivolgersi direttamente agli istituti di credito convenzionati con l’INPS, dove ottenere copia dei fogli informativi di trasparenza del prodotto, e copia delle condizioni contrattuali applicate.