Investire sul Forex, ecco cosa sapere per iniziare

0
111

17Il mercato Forex e quello dei contratti per differenze (CFD) offre interessanti opportunità di profitto attraverso la possibilità di porre in essere operazioni come gli ordini giornalieri long e short, di acquisto e di vendita, rialzisti e ribassisti. Tuttavia, ricordate: così come il Forex può donarvi importanti profitti, può anche portarvi a grandi perdite se non si esercita un efficace trade e un’attenta politica di gestione dei rischi finanziari.

Tra le principali regole d’oro sul Forex, sappiate che identificare i propri punti deboli e gestirli correttamente può aiutarvi a limitare le perdite: rammentate anche che, come probabilmente avete già toccato con mano nel momento in cui avete già investito con denaro reale sui mercati finanziari, anche se concludete 9 operazioni su 10 in profitto, quell’unica operazione in perdita può eliminare istantaneamente tutti i guadagni generati!

Detto questo, dobbiamo anche considerare come i fattori psicologici legati al fallimento iniziale nel trading online possano essere fortemente scoraggianti per i principianti, ma è comunque importante capire che la perdita fa parte dell’esperienza di trading complessiva. Prima di fare il vostro primo scambio finanziario con denaro reale, pertanto, considerate:

– che le perdite sono inevitabili, e piuttosto che capire come evitarle, è bene capire come “gestirle”;

– come gestire psicologicamente le perdite prima che si verifichino.

Ma come fare? In che modo si può ottenere una corretta gestione delle “perdite”, cercando di gestirle sia sotto il profilo psicologico, che sotto quello dell’equilibrio finanziario e di budget?

Per tutti coloro i quali desiderassero saperne di più, la risposta non può che essere una: formulare un’attenta e accorta strategia, che possa essere opportunamente personalizzata sulla base delle proprie conoscenze e competenze, orizzonti temporali, profilo di rischio / rendimento desiderato, obiettivi finanziari e altri elementi che potranno certamente rendere più declinata e versatile la linea guida che dovrà necessariamente condurvi verso la meta tanto desiderata.

A ben vedere, la realizzazione di una strategia finanziaria non solamente vi permetterà di gestire le perdite psicologicamente, quanto anche sotto il profilo dell’equilibrio.

Avere a disposizione una buona strategia di investimento finanziario significa infatti poter disporre di una vera e propria mappa in grado di guidarvi verso il conseguimento dei vostri target, evitando di rimanere in pericolosa balia dei sentimenti (di qui, l’utilità nei confronti della gestione psicologica delle perdite).

In altri termini, formulare una strategia finanziaria significa potersi porre al riparo dalle emotività più note che probabilmente subirete nel momento in cui inizierete a effettuare investimento con denaro reale: l’avidità di voler guadagnare sempre di più (soprattutto se i vostri primi trade andranno in porto con buoni risultati) e la paura di perdere troppo.

Disporre di una strategia significa invece poter godere della possibilità di una “luce” nelle nebbie dei mercati finanziari, che possa condurvi nella conduzione delle vostre operazioni senza il riflesso di quanto appena rammentato. Una sorta di visione più oggettiva, formulata in tempi non sospetti, che vi eviterà cattive tentazioni e brutte sorprese, come quelle legate all’impulso di entrare in una posizione che non sarebbe in linea con i vostri obiettivi, o di uscire da una posizione che invece sarebbe opportuno tenere ancora aperta.

Detto ciò, la strategia finanziaria vi sarà sicuramente utile anche per il secondo dei due aspetti di cui sopra: la gestione delle perdite sotto il profilo dell’equilibrio del budget. Nella strategia avrete infatti anche l’opportunità di effettuare delle declinazioni molto utili sul fronte della diversificazione di portafoglio, del livello di correlazione, della fissazione di alcune linee guida per poter impostare gli stop loss, e tutti gli altri elementi che vi saranno evidentemente di grande supporto nella conduzione di una propria personale policy sui mercati finanziari.

Ricordato anche quanto precede, il nostro suggerimento non può che essere quello di testare la vostra strategia non solamente sotto il profilo teorico, bensì anche con quello pratico, calandola in scenari reali. Il miglior modo per farlo – come probabilmente qualcuno di voi ha già intuito – è quello di aprire un account demo presso uno dei broker che propongono questo servizio (oramai, la maggior parte). I conti demo sono peraltro un indispensabile aiuto non solamente nel momento iniziale, quanto anche in tutte quelle occasioni in cui sia preferibile rimettere alla prova la propria strategia o valutarne alcune varianti.

(Visited 14 times, 1 visits today)