Buoni Fruttiferi Postali

0
676

Buoni Fruttiferi Postali, cosa occorre conoscere su questo prodotto scelto da molti italiani.

Buoni Fruttiferi Postali perché sceglierli

Nel corso di questa lunga crisi si è parlato molto di risparmi, di truffe, di risparmiatori che purtroppo sono stati anche vittime di investimenti errati finiti nella cronaca, meno forse si è parlato però di investimenti sicuri e tra questi è opinione comune per diverse ragioni, che i Buoni Fruttiferi Postali siano un investimento garantito per via del fatto che questo è tutelato dallo Stato.

Il Buono Fruttifero acquistabile presso le Poste Italiane Spa, oggi non garantisce rendimenti elevati come avveniva in passato e anche la tassazione degli stessi ha portato molte persone ad optare per altre tipologie di investimento, ma se a fronte di tale radicale cambiamento vi è un calo di acquisti di questo prodotto per il risparmio, dall’altro va detto che le quote investite originariamente vengono sempre e comunque rimborsate, cosa che non si può dire per altri prodotti sempre dedicati al risparmio.

In questi parametri rientra un concetto applicato a questo prodotto:

Ciò che viene investito come risparmio al momento della stipula del contratto matura gli interessi scritti nero su bianco e può essere ritirato alla fine della cessazione del contratto.

Questa è una rassicurazione estremamente rilevante per coloro che cercano un modo di mettere da parte dei soldi al fine di garantirsi la ripresa degli stessi (che a questo punto avranno maturato degli interessi sebbene minori rispetti al passato) a scadenza del contratto e del tempo, o meglio della durata, del buono fruttifero sottoscritto.

Poste Italiane Spa (private) e Buoni Fruttiferi Postali

In passato le Poste Italiane erano pubbliche mentre oggi sono quotate in Borsa, molti risparmiatori si sono domandati se tale cambiamento potesse tangere sui prodotti quali appunto i Buoni Fruttiferi Postali.

Domanda legittima.

I Buoni Fruttiferi Postali continuano, anche ora che l’azienda è privata, ad essere emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti mantenendo questo significa che l’investimento che hanno fatto nel corso degli anni moltissimi italiani resta valido, sicuro e che viene rimborsato alla scadenza dello stesso.

I rendimenti per i Buoni Fruttiferi Postali sono spesso fissi e crescenti.

Buoni Fruttiferi Postali

Molte persone non optano per i Buoni Fruttiferi Postali soprattutto per tale ragione, ma va detto che comunque rispetto ad altri prodotti questi appunto possono poi essere ritirati, non spariscono ne si estinguono prima del tempo e in ogni momento possono essere estinti.

Quindi se da una parte, gli interessi maturati possono essere di poca rilevanza, dall’altra sono sicuri sta poi al cliente valutare cosa questo comporti in termini di previsioni sui guadagni, ma appunto in tempi di crisi, la riflessione su questo genere di prodotto dovrebbe essere abbastanza immediata e netta.

BFP solo da Poste Italiane

In conclusione va specificato che i Buoni Fruttiferi Postali (BFP) possono essere sottoscritti unicamente da Poste Italiane, ovviamente esistono anche altri tipi di Buoni a scadenza di durate differenti ma per questo prodotto specifico, l’unica azienda che può emetterlo è appunto Poste Italiane.

Di buoni ne esistono diverse tipologie, sia per scadenza sia per costo quindi prima di optare per l’uno o per l’altro tipo chiedete tutte le informazioni utili alla vostra scelta, queste informazioni vi verranno fornite all’Ufficio Postale dove deciderete di acquistare questo prodotto.

Maggioi Informazioni, sia sui rendimenti dei Buoni delle Poste, sia sul prodotto stesso, sono reperibili sul sito di Poste Italiane Spa, nella pagina dedicata ai BFP.

 

 

 

(Visited 64 times, 1 visits today)