Conto Bancoposta di Poste Italiane

0
204

Conto Bancoposta è il conto corrente offerto da Poste Italiane. Il nome è unico, anche se in realtà si tratta di una proposta flessibile: sono infatti disponibili diverse versioni del medesimo conto, personalizzabili a seconda delle esigenze del singolo cliente.

Il conto corrente bancoposta sostituisce completamente conto Bancoposta Click, che dal 2016 non è più attivabile. Chi possiede questo tipo di conto corrente da tempo può però continuare a sfruttarne tutte le funzionalità.

Conto bancoposta online

Il conto corrente Bancoposta è richiedibile anche direttamente online; in effetti sul sito delle Poste Italiane è possibile richiedere un appuntamento presso la filiale più vicina, dove richiedere l’attivazione di un nuovo conto corrente.
Non è invece possibile attivare il conto direttamente online, questo perché al momento dell’attivazione è necessario presentare alcuni documenti direttamente allo sportello.

Una volta aperto il conto corrente dà diritto ad una carta di debito per ogni intestatario, oltre ad alcuni servizi interessanti, tra cui l’uso dell’home banking per varie tipologie di operazioni, anche in versione mobile.

La Carta Bancoposta aderisce al circuito Mastercard, quindi consente di personalizzare il PIN e offre la massima sicurezza in ogni situazione. Permette di prelevare contanti da qualsiasi sportello ATM in Europa, così come di pagare direttamente presso i POS dei negozi convenzionati con Mastercard, che nel mondo sono decisamente moltissimi.

Il cliente può ottenere, a richiesta, un carnet di assegni e può godere di una serie di agevolazioni grazie al programma Sconti Bancoposta. In pratica facendo acquisti rpesso ne attività aderenti al programma e pagando con la carta Bancoposta si ottengono sconti all’istante.

poste investimento

Il sito di Bancoposta per homebanking

Attivare un conto corrente Bancoposta permette di sfruttare il sito delle Poste per le proprie operazioni di home banking.

Il sito consente infatti di fare bonifici verso altri conti, di pagare bollette e modelli F24, in modo semplice e intuitivo. Il cliente può anche creare un database dei beneficiari, in modo da poter compilare la modulistica online in modo ancora più rapido e immediato.

L’home banking offerto da Bancoposta è molto rapido ed efficiente; sul sito è possibile verificare la situazione contabile del conto, le operazioni effettuate, così come gestire e investire direttamente il proprio denaro.

Per attivare alcune offerte proposte da Bancoposta sarà comunque necessario recarsi nella filiale in cui si è aperto il conto; sono però disponibili alcuni servizi ad attivazione immediata direttamente dall’Home banking.

L’App Bancoposta

Oggi chi possiede un conto corrente Bancoposta ha la possibilità di accedere ai servizi di home banking approfittando della comoda App Bancoposta. Per utilizzarla è sufficiente scaricarla sul proprio dispositivo mobile, Andoid o iOS, per poi accedere utilizzando le credenziali che si usano per il sito di Poste Italiane.

In seguito è possibile effettuare varie operazioni, tra cui pagamenti e trasferimenti di contante. Inoltre l’App consente anche di accedere ad un sistema di gestione del conto, chiamato “le Tue Spese”. Questo sistema permette di impostare degli obiettivi di risparmio, di mantenere un preciso controllo sulle entrate e sulle spese effettuate, rendendo più pratico l’uso del conto corrente.

Il login a Bancoposta

Per accedere al servizio di home banking e alle funzionalità del proprio conto corrente Bancoposta è necessario effettuare il login al sito.
Tale operazione si effettua cliccando, nella barra in alto a destra, sulla voce “area personale”.

Per avere accesso è necessario effettuare la registrazione inserendo nome, cognome, il numero di un telefono cellulare e il proprio codice fiscale. Durante la procedura si ottengono dei messaggi SMS sul telefono con dei codici necessari all’attivazione dell’account sul sito.

Conviene ricordare che avere a disposizione un conto corrente Bancoposta non porta ad avere anche un account preimpostato sul sito. Dopo aver attivato il conto presso gli sportelli di Poste Italiane è quindi necessario registrarsi anche sul sito, per poi in seguito associare tutti i prodotti che si hanno a disposizione, come ad esempio il conto.

Stiamo quindi parlando di un passaggio successivo all’attivazione del conto, necessario per poter utilizzare i servizi di home banking.

specialcash postepay

Come aprire un conto bancoposta

Come abbiamo detto sul sito di Poste Italiane è possibile attivare alcuni servizi offerti dall’azienda. Chi desidera un conto corrente Bancoposta deve però recarsi obbligatoriamente presso uno sportello fisico, in una qualsiasi delle filiali italiane.

In linea generale conviene attivare un conto Bancoposta direttamente nella filiale di Poste Italiane più vicina a casa, visto che può capitare di dover richiedere alcuni servizi di persona proprio nella filiale in cui si è attivato il conto.

Al momento della richiesta del conto è necessario presentare all’impiegato un documento di identità e la tessera sanitaria, oltre a dover precisare alcuni particolari, come ad esempio la professione o lo stato civile.

Volendo è anche possibile versare direttamente sul conto, al momento dell’apertura, dei contanti; o anche indicare subito l’addebito dello stipendio o gli accrediti delle bollette dei servizi. Queste operazioni però si possono effettuare anche online in seguito.

L’impiegato si occuperà anche di fornire al cliente la carta Postamat, con i codici PIN per l’utilizzo, che possono poi essere modificati sul sito di home banking.

Come attivare bancoposta online

Chiunque possieda un conto bancoposta, di qualsiasi genere, o anche una carta Poste Pay, può richiedere presso l’ufficio postale di emissione l’attivazione di Bancoposta Online, il servizio di home banking di Poste Italiane.

Dopo questa operazione sarà necessario registrarsi sul sito di Poste Italiane, sempre che tale registrazione non sia già stata effettuata. Contestualmente all’apertura del conto si ottiene un lettore di carte magnetiche, da collegare al PC di casa.

Il giorno successivo all’attivazione dell’account sul sito sarà possibile utilizzare il servizio Bancoposta Online, per effettuare qualsiasi tipo di operazione, dal pagamento delle bollette fino ad investimenti e adesioni alle offerte di Poste Italiane. Per autorizzare i pagamenti è necessario utilizzare il lettore BancoPosta, oppure è possibile richiedere l’invio di un codice via SMS, o ancora si possono autorizzare pagamenti e investimenti attraverso l’App PosteID.

La carta con il conto: Bancoposta più

Congiuntamente al conto corrente Bancoposta è possibile richiedere servizi aggiuntivi; uno di questi è la Carta di Credito Bancoposta Più. Si tratta di una carta di credito con una doppia modalità di pagamento: tradizionale o revolving.

In pratica effettuando pagamenti con questa carta di credito è possibile saldare subito l’intero importo, oppure decidere di suddividerlo in comode rate 6-12-18 o 24 rate mensili.

Per attivare il pagamento rateale è sufficiente contattare il numero telefonico gratuito, fornito al momento dell’attivazione della carta, fino a 2 giorni prima della chiusura dell’estratto conto mensile.

Questa carta permette anche di prelevare contanti direttamente dal fido della stessa, versandolo sul conto corrente Bancoposta, in modo da avere sempre a disposizione la liquidità di cui si ha bisogno.

Fino ad alcuni mesi fa era disponibile un conto corrente chiamato Bancoposta più, che però oggi non è più attivabile agli sportelli di Poste Italiane.

Conto bancoposta impresa

Bancoposta propone interessanti opzioni anche per le aziende che intendono avere a disposizione un Conto corrente comodo e pratico, con particolari servizi. Uno di questi è Conto Bancoposta Impresa.

Si tratta di un servizio online per le aziende che consente di utilizzare il Remote Banking di un conto aziendale in maniera multiutente, collegando più soggetti. Ognuno di essi può avere un account abilitato anche solo in modo ristretto. L’amministratore di Sistema abilita ogni singolo utente ad effettuare alcune o tutte le operazioni disponibili.

Questo servizio è disponibile anche in modalità multiazienda, o Holding/Subholding. In questo modo con un singolo conto Bancoposta aziendale possono operare differenti realtà in modo contemporaneo.

Ogni cliente ha poi la facoltà di utilizzare i servizi in modo versatile, attivando solo quelli necessari e approfittando della sicurezza garantita da Poste Italiane e dai suoi partner.

Conto bancoposta: i costi

Quando un privato cittadino attiva un Conto corrente Bancoposta ha a disposizione due differenti possibilità: il cosiddetto Conto Bancoposta, che ha un costo mensile; il Conto Base Bancoposta, che ha un costo annuale.

Questa seconda opzione è totalmente gratuita per i pensionati che percepiscono un trattamento pensionistico che ammonta a una cifra massima di 18.000 euro annui e per le famiglie che hanno un ISEE inferiore agli 11.600 euro.

Il conto di base dà diritto ad una carta di debito, con un numero prefissato di operazioni effettuabili all’anno. Il conto corrente può essere usato per effettuare servizi essenziali di incasso e di pagamento. Come stabilito dagli artt. 126-noviesdecies e ss. del D.Lgs. n. 385/1993 (Testo Unico Bancario) e dal relativo decreto di attuazione (Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 70/2018).

Per quanto riguarda invece il Conto Bancoposta comprende l’uso di una carta di debito, dell’home banking e della App Bancoposta. Si possono però aggiungere dei servizi accessori, come ad esempio l’uso di una carta di credito.

Ovviamente la carta di credito scelta sarà soggetta a un suo canone, così come lo sono le operazioni effettuate tramite home banking e i prelievi di contante presso ATM diversi da quelli disponibili presso le filiali di Poste Italiane.

Accreditando lo stipendio si ottiene uno sconto mensile pari a 1 euro, lo stesso avviene per i mesi in cui il saldo medio disponibile sul conto è superiore ai 5.000 euro.

Conto bancoposta vantaggi e svantaggi

Sono molti gli italiani che oggi aprono un conto bancoposta, preferendo le Poste Italiane a qualsiasi altro istituto di credito presente nel Paese. La motivazione principale che li spinge sta nel fatto che le poste sono viste come più sicure e stabili rispetto ad una classica banca. Quanto questo oggi sia vero è opinabile, anche perché Poste Italiane è oggi un’azienda che si occupa quasi esclusivamente di operatività in ambito bancario.

I vantaggi sono correlati essenzialmente al fatto che le operazioni allo sportello, per chi ha un conto Bancoposta, sono del tutto gratuite, almeno all’interno di un certo numero chiarito nel singolo contratto.

Visto che in Italia ci sono varie migliaia di filiali di Poste Italiane, è assai facile trovare uno sportello in tutto il territorio nazionale, alcuni aperti anche il sabato o nelle ore pomeridiane.

Detto questo oggi un conto Bancoposta ha un costo eccessivo, soprattutto se si considerano le operazioni di home banking, che moltissime banche offrono a titolo completamente gratuito.

Inoltre un importante svantaggio, per chi utilizza lo sportello di Poste Italiane, sta nel fatto che negli uffici dell’azienda sono spesso presenti clienti di vario genere, che in alcune zone tendono ad affollarli. Ce ne sono molti, in tutta Italia, ma riuscire ad effettuare un’operazione in tempi brevi è spesso impossibile.

Si deve anche considerare il fatto che chi utilizza la carta di debito all’estero si è trovato a volte a non vedersi accettato il pagamento, per motivazioni varie che dipendono dal Paese in cui ci si trova.

Come funziona il conto Bancoposta

Operazioni sul conto bancoposta

Per chi non ha troppa dimestichezza con app e computer, il conto bancoposta può essere utilizzato in modo classico, recandosi presso uno sportello di un qualsiasi ufficio postale per fare dei versamenti sul proprio conto, o per effettuare pagamenti con il credito disponibile.

Presso gli uffici postali è possibile effettuare qualsiasi tipo di operazione, compresa l’attivazione di investimenti, offerti periodicamente da Poste Italiane.

Estratto conto e movimenti bancoposta

Presso uno sportello è possibile richiedere la visualizzazione dell’estratto conto e dei movimenti, fino ad alcuni mesi precedenti a quello in corso.

La stessa richiesta si può effettuare anche presso lo sportello ATM di Poste Italiane, visualizzando subito le informazioni a video, oppure richiedendone la stampa, che avviene in pochi minuti.

L’estratto conto viene anche inviato ad ogni cliente direttamente presso il proprio domicilio, con scadenza mensile. Volendo è possibile richiedere l’invio dell’estratto conto direttamente online, attraverso un messaggio sull’home banking del sito di Poste Italiane.

Saldo bancoposta

Per il saldo le cose avvengono proprio come per l’estratto conto: lo si può richiedere presso lo sportello ATM, utilizzando la carta di debito in proprio possesso, oppure direttamente allo sportello interno di Poste Italiane, comunicando la richiesta all’impiegato disponibile.

Per chi ne avesse la necessità Poste Italiane propone anche il servizio Fido Bancoposta; si tratta di una linea di credito sempre attiva sul proprio conto corrente, che va a coprire eventuali scoperti o spese che superano il saldo a disposizione.

Ovviamente per avere questo servizio è necessario recarsi di persona presso la filiale in cui si è attivato il conto; per poter godere del fido Bancoposta può essere necessario dimostrare entrate periodiche di una certa consistenza.

A seconda della cifra richiesta, che per chi percepisce uno stipendio o una pensione di almeno 3.000 euro può raggiungere i 5.000 euro, vengono applicati dei tassi specifici, da applicare alla cifra presa in prestito mese per mese, a seconda dei casi.

Chiudere un conto bancoposta

Per chiudere un conto bancoposta ci si deve comportare nel medesimo modo dell’apertura: si deve andare di persona presso lo sportello di Poste Italiane, possibilmente nella filiale in cui si è attivato il conto stesso.

L’impiegato chiederà al cliente di compilare appositi moduli, nei quali viene presentata una formale richiesta di chiusura del conto.

In tale occasione è necessario anche riconsegnare tutto il materiale ottenuto all’apertura, quindi carte di debito e di credito, eventuale apparecchiatura per la lettura delle carte magnetiche, gli assegni.
Nel caso in cui alcuni di questi oggetti non siano più in possesso del cliente dovrà dichiarare dove sono, se smarriti o rubati serve una copia della denuncia ai carabinieri; oppure si può dichiarare di averli distrutti.

Il modulo comprende anche indicazioni su come effettuare la liquidazione di eventuale saldo, positivo o negativo che sia.

Per la chiusura del conto non esistono penali, è del tutto gratuita; gli accrediti e gli addebiti vengono subito fermati; La totale estinzione del conto avviene entro 15 giorni dal giorno di presentazione dei moduli allo sportello.