Bonifico Postale: Guida alle modalità di versamento

0
3146

Il bonifico postale è un servizio – e prodotto – offerto dall’azienda Poste Italiane Spa e per farlo occorre avere un Conto Corrente.

Il Bonifico Postale è molto simile ad un normalissimo bonifico bancario e può essere fatto:

  • attraverso un apposito modulo, presso gli uffici postali ed è un servizio di Banco Posta, rientrante nei servizi bancari 
  • o tramite piattaforma web

Vediamo entrambe le modalità più da vicino e a seguire ne forniremo una breve descrizione.

1a Modalità:

Recarsi direttamente in ufficio postale e portare allo sportello il modulo preventivamente compilato e corredato da tutti i dati necessari oltre che recante la somma di denaro in contanti o prelevata dal conto postale personale.

2a Modalità:

Il Bonifico Postale può essere effettuato attraverso dispositivo Mobile o Pc Desktop, o magari Tablet. Per la 1a e la 3a modalità bisogna saper essere più navigati per così dire ma c’è anche da riconoscere che le procedure online sono molto esemplificate e facili da comprendere e applicare. Se si impiega internet c’è il bonifico postale online. Ovviamente in questo caso chi possiede una Sim PosteMobile è avvantaggiato rispetto a coloro che hanno altri prodotti Postali, ma Sim e C/C Postale possono essere abbinati e quindi dare vita ad accrediti automatici e altre forme di servizi che fanno spesso risparmiare tempo e denaro.

Cosa occorre per effettuare un Bonifico Postale

I dati che occorrono sono gli stessi del più comune Bonifico Bancario, riepilogandoli:

  1. Numero di C/c del destinatario
  2. IBAN

Il costo del Bonifico Postale

Come abbiamo più volte sottolineato, il sito di Poste Italiane fornisce molte informazioni utili tra cui rientra anche una tabella che consente di visionare i costi dei servizi bancari online. Da questa tabella legata al C/c Postale si desume che il costo varia a seconda di due fattori principali.

Il primo è da dove si fa il Bonifico, da sportello postale verso l’Italia costa 3.50€ mentre online se legato alla Sim Poste Mobile sia per l’Italia che per Svizzera e Paesi Europei costa 1.00€. Il secondo è legato invece a dove si trasferiscono i soldi.

Se si è iscritti al sito Poste Italiane Spa.it si può effettuare un Bonifico SEPA, per Detrazioni fiscali o Estero, direttamente dal sito e quindi online, come abbiamo detto ma bisogna essere iscritte/i al sito.

Modalità per il BONIFICO SEPA:

Trasferimento fondi dal conto BancoPosta personale a un qualsiasi conto corrente bancario italiano o di un paese dell’area SEPA (Single Euro Payments Area).

L’importo massimo trasferibile è 15.000,00 euro.

I tipi di bonifici che non si possono effettuare sono quelli per previdenza integrativa e disposizioni documentate.

Modalità per DETRAZIONI FISCALI:

Bonifici per ristrutturazione edilizia e risparmio energetico dal conto personale BancoPosta ad un qualsiasi conto corrente bancario italiano, di San Marino o su un altro conto BancoPosta.

L’importo massimo trasferibile è 15.000,00 euro.

Modalità per il BONIFICO ESTERO:

Trasferimento fondi dal conto BancoPosta personale a un altro conto corrente bancario estero nelle seguenti divise:

  • Euro
  • Dollaro USA
  • Sterlina inglese
  • Franco svizzero
  • Dollaro canadese
  • Dollaro australiano
  • Yen giapponese

Alcune domande (FAQ) che campeggiano sul sito di Poste Italiane legate ai Bonifici (Cit.):

Quali sono i tempi per l’accredito al beneficiario

Le somme saranno disponibili sul conto del beneficiario il giorno lavorativo successivo alla disposizione dell’ordine (se l’ordine è pervenuto entro i limiti della giornata operativa, per dettagli sugli orari consultare il Foglio Informativo). Il foglio informativo è disponibile online sempre sul sito di Poste Italiane.

Cosa sono le operazioni R

Si definisce operazione R (R-Transaction) un’operazione che non può essere debitamente eseguita per una serie di ragioni prevalentemente tecniche, tra cui, a titolo esemplificativo, la mancanza di fondi, un ordine di richiamo, un importo o una data errati, un conto errato o chiuso.

Quali sono le operazioni R per il prodotto Bonifico SEPA?

SEPA sta per Single Euro Payment Area, per approfondire circa i bonifici sepa (chiamati anche bonifico europeo unico leggi gli articoli lincati).

  • Ordine respinto (Reject)
  • Ordine stornato (Return)
  • Ordine revocato (Recall)

Cos’è un ordine respinto (reject)

E’ un bonifico scartato, prima del regolamento, dal Prestatore di Servizi di Pagamento(banche, Poste Italiane, ecc) dell’ordinante, che informa il proprio cliente della causale del rigetto (es. IBAN o BIC formalmente errati, invio duplicato, altri problemi tecnici).

Cos’è un ordine stornato (return)

E’ un bonifico rinviato, entro 3 giorni operativi dal regolamento, dal PSP del beneficiario a quello dell’ordinante (es. conto errato, conto bloccato, IBAN errato, BIC errato, rapporto estinto, bonifico non ammesso, altri problemi tecnici).

Cos’è un ordine revocato (recall)

E’ l’annullamento del bonifico richiesto dal PSP dell’ordinante entro 10 giorni operativi dalla data di esecuzione (es. invio duplicato, ordine di bonifico fraudolento, altri problemi tecnici).

Nell’immagine potete trovare il modulo del Bollettino Bianco valido anche per effettuare un bonifico postale. L’immagine è ovviamente un fac-simile.

 

Particolare bonifico postale: il vaglia

Se si ha necessità di fare un bonifico postale ma non si ha la possibilità di farlo tramite conto corrente postale oppure tramite libretto postale, non c’è alcun problema. Chi non possiede conti correnti o libretti infatti, ha lo stesso la possibilità di poter effettuare un’operazione di bonifico. Quest’ultima però sarà possibile solo se si effettua un “vaglia postale”. Per svolgerlo, prima di tutto ci si deve recare presso l’ufficio postale e compilare l’apposita richiesta. Seguendo le indicazioni dell’operatore, si potrà effettuare il pagamento anche in contanti. Una volta terminata l’operazione ed indicati l’indirizzo e tutti i dati della persona a cui si deve inviare il denaro, sarà direttamente il postino a consegnare il tutto al diretto interessato, entro 3-4 giorni. Il “beneficiario”, ovvero colui che riceverà il denaro, dovrà recarsi presso uno sportello postale munito di documento di identità valido, ai fini della riscossione del denaro. Per chi fosse possessore di un conto Banco Posta, sarà possibile effettuare anche online le procedure relative al vaglia postale. Qualora il beneficiario non rispettasse il tempo previsto per il ritiro del denaro (30 giorni), il mittente vedrà che il vaglia tornerà indietro, ed egli avrà la possibilità di riscuotere il denaro entro due anni dalla data di emissione del vaglia. Il vaglia prevede anche un certo costo di emissione: se lo si paga in contanti, ci sono circa 7 euro in più da dover versare.